prestiti

Prestiti online: perché il web è la vera rivoluzione?

Per quanto riguarda l’argomento prestiti, la loro versione online rappresenta una vera e propria rivoluzione in quanto, gli aspetti positivi che derivano da questi particolari prestiti, risultano essere parecchi ed in grado di soddisfare, al cento per cento, le esigenze di chi deve richiedere il prestito stesso. Tra le caratteristiche che di sicuro non si possono tralasciare, ci sono quelle inerenti alla rapidità con cui online si può operare ed arrivare ad ottenere prestiti velocissimi.

Una rivoluzione che riguarda il parco offerte

Il parco offerte del web, per quanto riguarda i prestiti online, risulta essere veramente vasta e semplice alla quale accedere.
Internet permette infatti di confrontare tantissime tipologie di prestiti in maniera rapida e veloce, cosa che sarebbe impossibile da effettuare recandosi in ogni singolo ente finanziario presente nella propria città.
Bisogna mettere in risalto come, tale tipologia di funzione, riesce a soddisfare le persone sotto ogni punto di vista dato che, questa particolare offerta, sarà in grado di far trovare, ad una persona, il tipo di prestito ideale per poter far fronte a delle spese che risultano essere necessarie.

La rivoluzione dei prestiti lampo

I prestiti online possono essere definiti rivoluzionari in quanto, essi, sono caratterizzati dalla velocità, caratteristica che non deve essere per nessun motivo sottovalutata.
Quando si parla di prestiti sul web, infatti, si parla di velocità incredibile che potrà essere sentita sotto ogni punto di vista e che garantisce il massimo livello di soddisfazione per coloro che vogliono ottenere subito delle liquidità.
Da mettere in risalto come, tale tipologia di prestito, non è il solo che ha permesso alla rivoluzione di iniziare e di espandersi.
Il web offre anche ottimi tassi e soprattutto delle clausole che risultano essere molto vantaggiose, senza che vi possano essere dei veri inghippi ben celati.
La trasparenza risulta essere un elemento presente in tale tipologia di prestiti, cosa che non bisogna sottovalutare e che, al contrario, riesce a garantire quel livello di piacere nel poter riuscire ad accedere ai suddetti prestiti che vengono proposti dal web.
I prestiti lampo sono quindi quelli che vengono sfruttati maggiormente da parte dei clienti che, senza troppi pensieri, decidono di sfruttare tale tipologia di offerta per poter appunto avere delle liquidità nel proprio conto in maniera immediata.

Facilità d’accesso ai finanziamenti

Altri tipi di caratteristiche, che permettono di identificare tale tipologia di prestito come innovativo al massimo, consiste nella facilità che permette di poter ottenere il prestito.
Il tutto avviene in maniera telematica, senza che vi possano essere problemi oppure operazioni aggiuntive da compiere.
Anche la risposta sarà ottenuta in lassi di tempo che sono immediati e soprattutto privi di conseguenze negative.
Bisogna quindi sottolineare come, la disponibilità degli enti di credito, risulta essere amplificata grazie alla rivoluzione del web, cosa che non si deve sottovalutare.
Si tratta quindi di un vero e proprio nuovo modo di vivere un finanziamento, cosa che è riuscita a cambiare drasticamente il concetto di prestito online, cosa che viene sfruttato maggiormente da parte di coloro che hanno bisogno di una liquidità immediata in lassi di tempo che sono molto ristretti.

faresoldi

Come arrotondare lo stipendio con lavori online

La perenne crisi economica che ci affligge ha colpito la maggior parte degli italiani che si sono visti costretti a fare dei tagli alle spese perché hanno perso il lavoro o lo stipendio non gli basta.
Un aiuto a queste problematiche viene offerto da internet.
Molteplici sono, infatti, i lavoretti che il web ci offre.
Vediamo nel dettaglio quali sono.

Le barre pubblicitarie.

Questo metodo esiste da molti anni e permette di guadagnare piccole cifre.
In breve consiste nell’effettuare il download di un software (barra pubblicitaria) che si deve aprire ogni volta che intendiamo navigare. Appariranno delle pubblicità che visualizzeremo. Il pagamento viene effettuato, solitamente, una volta raggiunta la soglia minima di pagamento (payout).

E-Mail pubblicitarie e siti.

Come per le barre solo che, in questo caso, si viene pagati per leggere delle E-Mail pubblicitarie o visitare degli specifici siti.
ogni E-Mail letta e sito visualizzato porterà ad un guadagno di qualche centesimo di euro. Il pagamento avviene solitamente su paypal una volta raggiunto il payout.

Scrivere recensioni.

Alcuni siti offrono la possibilità di inserire delle recensioni remunerate di un articolo o servizio che avete usato. Ad esempio: Hai acquistato un determinato bagnoschiuma ? Il sito ti paga (solitamente qualche euro) per scrivere la tua opinione su come ti sei trovato nell’utilizzarlo.

Disegni e Loghi.

Se hai la passione per il disegno questo è il metodo che fa per te. Ovviamente occorrerà saper usare i programmi di grafica.
Alcuni siti offrono la possibilità di proporsi come grafico.
Il funzionamento è così: le aziende inseriscono, su questi siti, degli annunci del tipo di grafica che cercano, il compenso e tutti i dettagli e linee guida per svolgere il disegno. L’utente, se interessato al progetto, si propone e, quindi, si candida per tutti i progetti che crede di poter svolgere. Se si viene scelti si ha la possibilità di ricevere discrete somme di denaro.

Aste giudiziarie.

Se si è in possesso di discrete somme di denaro da investire si potrà partecipare alle aste giudiziarie.
in tal modo si ha la possibilità di aggiudicarsi degli oggetti, solitamente costosi, a prezzi bassi.
Il guadagno verrà presto generato grazie alla rivendita dell’oggetto aggiudicato all’asta.

Vendere fotografie.

Un altro metodo di guadagno che il web ci offre è la vendita delle proprie foto. Se si ha tale passione questo è il metodo da seguire.
In internet sono molteplici le aziende che si affidano ai siti dedicati perché cercano determinate illustrazioni o foto da riutilizzare nelle loro produzioni. Se si ha intenzione di avventurarsi con questo metodo è bene sapere che la qualità delle foto dev’essere buona e che i guadagni, generalmente, sono medio bassi si aggirano, infatti, intorno ai 4 – 5 euro per ogni singola foto.

Traduzioni.

Questo metodo è dedicato a chi conosce una o più lingue straniere. E’ un ottimo metodo, inoltre, per mantenersi allenati con le lingue che, ovviamente, non si parlano quotidianamente.
Nel web ci sono diversi siti che offrono servizi di traduzioni.
Occorrerà individuare il sito che fa al proprio caso e registrarsi come traduttore di determinate lingue. Si potrà proporsi per la traduzione di brevi testi per piccole somme o per grandi progetti per guadagnare cifre considerevoli.

Ovviamente, i metodi su descritti, non porteranno ad elevati guadagni ma permetteranno di scoprire come fare soldi facili ed arrotondare lo stipendio.

trading-opzioni

Quali le migliori strategie per le opzioni binarie?

Quando si parla di opzioni binarie, si parla sempre di un trading molto semplice, alla portata di tutti e in particolare, perfetto per i meno esperti. Tuttavia, non bisogna pensare che a causa della semplicità con cui si può investire nelle opzioni binarie, questo strumento risulti banale: anzi. Esistono moltissime strategie che permettono di trarre il meglio dal trading binario permettendo anche ai trader più esperti di interessarsi a questo particolare modo di investire online.
Le strategie per le opzioni binarie sono molte e tutte differenti tra di loro: naturalmente, ognuna ha un particolare campo di applicazione e la scelta di una strategia di trading o di un’altra dipende soprattutto dal trader stesso, dalle sue modalità di investimento e dal suo carattere. Perché va sottolineato che nel opzioni binarie trading online anche il carattere del trader è fondamentale e permette di puntare verso strategie di un tipo o di un altro a seconda che il trader sia una persona ansiosa o, al contrario, tranquilla e sicura di sè.

Le migliori strategie di opzioni binarie

Se da un lato, come si diceva in precedenza, la scelta delle strategie è molto legata al tipo di trading e al trader stesso, va tuttavia sottolineato che esistono delle strategie che si possono applicare in tutti i casi, semplicemente effettuando piccole variazioni su alcuni parametri. D’altro canto, lo scopo di una strategia di investimento è quello di massimizzare i guadagni e minimizzare i rischi per cui è più che normale che esistano strategie differenti da scegliere a seconda del trader e delle sue modalità di investimento.
Tra i nomi che maggiormente si presentano quando si parla di strategie di trading binario vi sono quelle note come Indice di Volatilità Implicita (indicato con VIX), Martingala, Gabbia, Bande di Bollinger, Media Mobile a 50 periodi, Supporti e Resistenze, Pivot Point e Dati Macroeconomici.
Ognuna di queste strategie punta su un particolare punto o caratteristica dell’opzione binaria o del trader.
L’Indice di Volatilità Implicita, ad esempio, permette di comprendere il sentiment dei diversi investitori, aiutando il trader a intuire i possibili cambi di direzione dell’asset in cui ha investito permettendogli di effettuare al meglio il proprio trading. La Martingala, invece, è la strategia che meglio garantisce la massimizzazione dei profitti e la limitazione dei rischi, ed è quindi perfetta per i trader che puntano a grossi guadagni in trading complessi. La strategia Gabbia è invece idonea per i trader alle prime armi, perché garantisce l’incremento dei profitti e la riduzione delle perdite per investimenti più semplici, ossia quelli generalmente effettuati dai principianti.

One Touch e opzioni binarie 60 secondi

Tra tutte le differenti strategie, quelle che permettono di massimizzare i guadagni nelle One Touch e nelle opzioni binarie 60 secondi rappresentano le tecniche maggiormente sfruttate dai trader. Le opzioni One Touch permettono profitti che arrivano oltre il 500% degli investimenti, per cui rappresentano uno dei metodi di investimento più ambiti. Tuttavia, se da un lato si sottolinea spesso come le opzioni binarie rappresentano un tipo di trading semplice e perfetto per i principianti, va specificato che le opzioni One Touch, invece, sono appannaggio dei veri esperti. Anche le opzioni binarie 60 secondi permettono guadagni elevati in breve tempo ma, anche in questo caso, è fondamentale avere esperienza nel settore e sfruttare le strategie migliori per le opzioni binarie servizidiborsa.it.

pannelli

I prezzi dei pannelli fotovoltaici nel 2016

L’interesse nei confronti dei moduli fotovoltaici si conferma, in questi ultimi anni, in continua ascesa; anche il pubblico italiano, storicamente restio a novità, sembra essersi reso conto della reale necessità di salvaguardare l’ambiente, soprattutto se questo ha la possibilità di tradursi in risvolti positivi anche sul piano del risparmio economico.
Le vendite degli impianti fotovoltaici sono in aumento non solo grazie agli incentivi, ma anche in virtù della sempre maggiore efficienza; il loro costo, proprio per tale motivo, è destinato a diminuire con il passare degli anni. In base a quanto prospettato dalla “International Energy Agency“, la diminuzione sarà pari al 10% annuo, per una produzione che arriverà a soddisfare, entro il 2030, una quota della domanda mondiale di energia pari al 20%. Si tratta di un’ipotesi che, rispetto ad altri studi recenti, si rivela ancora più ottimistica. La Oxford University, ad esempio, attraverso una ricerca pubblicata su Research Policy, ha prospettato una copertura, entro il 2050, del 16% della domanda. Guardando specificamente al mercato italiano, tra il 2008 e il 2016, il prezzo degli impianti fotovoltaici è sceso dell’80%, ed è destinato a diminuire ulteriormente.
Una ricerca matematica promossa da Farmer e Lafond, pur non avendo come oggetto principale il fotovoltaico, grazie all’esame dell’evoluzione dei costi di diverse tecnologie, ha previsto per il fotovoltaico una riduzione più rapida.

La convenienza degli impianti dotati di batteria

Negli ultimi 5 anni il prezzo dei pannelli fotovoltaici è già calato di una percentuale superiore al 50%, tanto da portare l’acquisto ad essere vantaggioso anche in assenza di incentivi. Esaminando nel dettaglio i prezzi, occorre indicare come non siano i costi degli impianti standard (ossia ad uso domestico, oppure destinati alle piccole imprese) ad essere diminuiti, bensì quelli degli impianti fotovoltaici dotati di batterie. Nell’ultimo anno, gli impianti con accumulo sono diventati sempre più convenienti; il loro acquisto richiede un esborso maggiore rispetto agli impianti standard, ma assicura un autoconsumo più alto, traducibile in un notevole risparmio in bolletta. È proprio la presenza di batterie, infatti, a rendere disponibile l’energia “auto-prodotta” per un numero maggiore di ore lungo l’arco della giornata. Inoltre, i produttori stanno investendo cifre sempre più importanti nella ricerca e nello sviluppo per cercare di rendere più efficienti, e più economiche, le batterie stesse. Questo ha già portato, ad esempio, a soluzioni di stoccaggio su piccola scala, i cui prezzi risultano piuttosto accessibili.

L’evoluzione dei produttori di impianti fotovoltaici

La concorrenza tra i diversi produttori ha avuto come risultato, a livello globale, una diminuzione dei loro margini di profitto, portando il mercato a mostrare una maggiore stabilità. Ad ogni modo, a compensare il margine ridotto è l’aumento delle vendite associato alla diffusione della tecnologia fotovoltaica. Deve essere sottolineato come il “taglio” degli incentivi avvenuto nei maggiori mercati mondiali abbia avuto come conseguenza un indebolimento della domanda; questo, a sua volta, ha portato ad una diminuzione dei prezzi di vendita relativi a pannelli ed inverter.
Il mercato ha anche visto l’uscita di un numero non indifferente di produttori; quanto avvenuto, però, non ha avuto conseguenza sulla produzione dei componenti, che risulta ancora essere sovrapproduzione. Anche in questo caso i vantaggi sono per gli acquirenti che possono contare, oltre che su un miglioramento, e su un’ottimizzazione delle strutture di costo, su prezzi che si rivelano sempre più convenienti.

giochi-slot-machine-da-bar

Il mercato delle slot machine in Italia

Le slot machine, in Italia, rappresentano un settore di cui, il mercato, risulta essere abbastanza semplice da analizzare: ecco come esso risulta essere caratterizzato.

Le slot machine in Italia: reali e virtuali

Le slot machine, sul suolo italiano, sono divenute un gioco che, gli utenti, adorano sfruttare per poter provare ad ottenere delle grosse somme di denaro aggiuntive.
I soldi che vengono spesi, per poter giocare alle slot, viene visto come se fosse un vero e proprio investimento: questo proprio perché, il mondo delle slot machine, viene visto in tal modo, senza alcuna differenza con altri mezzi che permettono di ottenere del denaro.
Ovviamente bisogna sottolineare che, in questo preciso ambito, il mondo delle slot si suddivide in reale e virtuale: i giocatori prediligo entrambe le tipologie di giochi, senza alcun tipo di differenza e soprattutto senza che, l’uno, prevalga sull’altro anche se, recentemente, il fattore comodità è riuscito a dare punteggio extra alle slot machine virtuali.

Il successo delle slot machine

Perché il mercato delle slot machine risulta essere uno di quelli che, sul suolo italiano, sta riscuotendo così tanto successo?
Questo per il semplice fatto che, in Italia, le slot machine che vengono inserite nei casinò riescono ad avere dei comparti tecnici che riescono a far gola a coloro che adorano tale tipologia di gioco.
Bisogna infatti sottolineare che, il mercato dello slot machine sul suolo italiano, riesce ad attrarre sia coloro che sono giocatori incalliti sia chi vuole passare del tempo sfruttando un mezzo in grado di garantire dei guadagni che risultano essere facili da ottenere.
Bisogna inoltre sottolineare che, il mercato delle slot in Italia, riesce a vedere protagonisti sia uomini che donne, che non si tirano di certo indietro di fronte ad una partita effettuata con la slot machine ed anzi, essi riescono a divertirsi maggiormente utilizzando questo particolare mezzo che riesce appunto ad intrattenere l’utenza.

Il caso della Book of Ra

La Book of Ra rappresenta un caso che merita di essere analizzato con grandissima attenzione, visto che esso è un classico esempio di come, una slot machine, possa avere una grande incidenza sul mercato stesso.
Importanti mettere in chiaro il fatto che, la Book of Ra, possiede degli aspetti tecnici che riescono ad attrarre, con grande precisione, i giocatori: grafica incredibile, velocità di gioco e bonus sono tutti degli elementi che garantiscono, ai giocatori, il giusto livello d’intrattenimento, il quale sarà sicuramente in grado di far trascorrere loro delle ore in allegria alla ricerca del classico colpo di fortuna inaspettato.
La Slot Book of Ra, che risulta essere presente in tantissime versioni, possiede anche il pregio di garantire, ai giocatori, la possibilità di poter accedere a dei giochi extra, che offrono un ulteriore livello d’intrattenimento che non deve essere assolutamente sottovalutato.
Si tratta quindi di elementi che sono in grado di permettere, ad un giocatore, di potersi divertire per davvero: proprio tali caratteristiche hanno avuto un fattore di successo nel mercato delle slot machine, che in Italia continuano a riscuotere un successo che risulta essere veramente incredibile sotto ogni punto di vista e che tende ad aumentare col passare del tempo.

I più recenti studi sull’evoluzione umana

Quanti di voi non conoscono la storia dei Neanderthal che popolavano l’Europa e che improvvisamente si ritrovarono a contatto con un gruppo di homo sapiens provenienti dalle steppe africane? L’incontro/scontro tra i due gruppi avvenne circa 70.000 anni fa: 30.000 anni più tardi non vi era più traccia di uomini di Neanderthal nel continente europeo. La maggior parte degli antropologi che si occupano della storia delle popolazioni preistoriche che popolarono il vecchio continente, sostiene che i Neanderthal vennero completamente soppiantati dai nuovi dominatori. Tuttavia, questo punto di vista pare sia stato sovvertito in seguito all’applicazione del test del DNA ai fossili di cui siamo in possesso. E due recentissimi studi confermano che i i Neanderthal non vennero sterminati dall’homo sapiens, ma che convissero con loro e che i due gruppi mescolarono in più eventi distinti il loro patrimonio genetico.

Il misterioso antenato comune
Un articolo apparso di recente sulla rivista Nature spiega come il DNA prelevato da un gruppo di ominidi ritrovati nella località di Sima, in Spagna, abbia svelato che una popolazione dai tratti genetici assai somiglianti a quelli dell’uomo di Neanderthal abbia vissuto in Europa circa 430.000 anni or sono. La scoperta lascia intendere che gli abitanti di Sima siano i veri progenitori dei Neanderthal e che questi ominidi abbiano fatto la loro comparsa nel continente europeo molto prima di quanto si pensasse. Gli abitanti di Sima potrebbero essere imparentati con Homo Antecessor, i cui resti datati a 900.000 anni fa sono stati ritrovati proprio nella penisola iberica. A supporto delle teorie sulle origini comuni e sulla convivenza pacifica tra Neanderthal e homo sapiens ci sarebbero alcune scoperte archeologiche, quali strumenti in pietra ed utensili di vario tipo ritrovati tra Africa ed Eurasia e risalenti ad oltre mezzo milione di anni fa. In altre parole, questi gruppi che risalivano dall’Africa e stavano pian piano colonizzando l’Europa, non stavano sterminando e sostituendo gli uomini di Neanderthal, ma stavano condividendo con questi utensili e patrimonio genetico.

Un nuovo modello di convivenza
I risultati degli studi condotti da Matthias Meyer dimostrano che gli esseri umani che stavano lasciando l’Africa per colonizzare
l’Eurasia non decisero di uccidere i loro cugini europei. Al contrario, si mescolarono sia con i Neanderthal che con gli uomini di Denisova (altro gruppo stabilitosi in Europa in età preistoriche) durante molti eventi distinti. Un ennesimo studio pubblicato dalla rivista Science, spiega come il DNA dei Neanderthal e dei Denisova entri più volte nel moderno genoma umano e dimostra come negli ultimi 100.000 anni siano state almeno tre le condivisioni di spazi abitativi e famiglie. Ne conviene che gli esseri umani classificati come homo sapiens, durante le loro migrazioni dal continente africano a quello europeo, non abbiano sterminato le popolazioni che incontravano ma che abbiano scelto la strada del dialogo e della pace, stabilendosi nei loro luoghi natii molte volte nel corso della storia. Questi studi dimostrano che l’evoluzione umana, in passato sia stata trattata in maniera troppo semplicistica e che la convivenza, seppur tra gruppi umani dalle caratteristiche differenti, non costituisca affatto un’utopia.

Come fare soldi con Facebook: la guida definitiva

facebook-fan-pagesFare soldi con Facebook è possibile, ma di sicuro è fondamentale poter contare su una pagina con un numero piuttosto elevato di Like e di utenti attivi: occorre sottolineare, però, che non si può guadagnare con i profili personali. Insomma, chi è intenzionato ad aumentare le proprie entrate grazie al social network di Mark Zuckerberg non può fare a meno di creare una pagina.

Nel caso in cui si sia titolari di un e-commerce o di un negozio fisico, può essere un’idea intelligente quella di sfruttare Facebook come un vero e proprio canale per la vendita degli articoli. Uno strumento utile, in questi casi, è quello rappresentato da Blomming, che può essere integrato senza difficoltà in qualunque tipo di pagina e permette agli utenti di fare shopping direttamente sul social. Blomming ha costi differenti a seconda dei piani per i quali si opta, ma è gratuito per i primi quindici giorni: vale la pena di metterlo alla prova per verificare se sia adatto o meno alle esigenze che si desidera soddisfare.

Su Facebook, inoltre, si possono fare soldi grazie ai programmi di affiliazione: basti pensare ad Amazon, che offre l’opportunità di realizzare dei link sponsorizzati a partire dai quali gli internauti possono fare acquisti senza sovrapprezzi. In sostanza, si beneficia di commissioni piuttosto consistenti, comprese tra il 5 e il 12% (la percentuale varia in funzione della tipologia di articolo). Tutti coloro che hanno un account sullo store online possono creare i link sponsorizzati. La stessa cosa avviene anche con gli store digitali di Apple, e cioè con App Store, con iBooks Store e con iTunes Store. Chiunque abbia un ID Apple può sottoscrivere il programma di affiliazione di iTunes, per poi pubblicare contenuti che gli consentano di guadagnare sul proprio profilo o sulla propria pagina Facebook. Chiaramente, è opportuno adottare la massima cautela e non esagerare con il numero di link sponsorizzati postati, o si corre il rischio di perdere i Like di utenti propensi a stancarsi facilmente dei troppi contenuti pubblicitari in mostra.

Come recuperare chat Facebook

facebookPer recuperare chat Facebook, dopo aver fatto login nel proprio profilo è necessario fare clic sull’icona del fumetto che compare nella striscia blu in alto a destra e poi sulla voce “Mostra tutti”. A questo punto, bisogna selezionare la voce “Altro” e quindi la scritta “Archiviati” all’interno del menu che viene visualizzato. In questo modo, si ha la possibilità di monitorare tutte le conversazioni che si sono svolte su Facebook e che, pur non apparendo nella lista dei messaggi, sono comunque state archiviate. Per recuperare le chat, basta portare il cursore del mouse al di sopra della conversazione desiderata e cliccare sulla voce “Annulla archiviazione”, rappresentata da una freccia di piccole dimensioni rivolta verso l’alto: così facendo, la conversazione archiviata viene trasferita nella sezione dei messaggi principali.

Una procedura alternativa prevede di fare riferimento alla sezione denominata “Archiviati”. Se, però, questo sistema non dovesse risultare efficace, è possibile optare per la copia di backup. Grazie alla copia di backup del proprio profilo su Facebook, infatti, si ha la possibilità di accedere alle informazioni, ai post, alle immagini e ai messaggi che sono stati pubblicati in passato. Nella pagina del centro assistenza del social vengono precisati tutti i dati a cui si può accedere scegliendo una copia di backup del profilo.

Per tentare questa strada bisogna fare clic sull’immagine, presente nella barra blu in alto a destra, che rappresenta una freccia rivolta verso il basso, per poi selezionare la voce “Impostazioni” presente nel menu che viene visualizzato. A questo punto è necessario fare clic sulla voce denominata “Scarica una copia dei tuoi dati di Facebook” che si può trovare sulla barra di sinistra, sotto la sezione “Generali”. Ora, cliccando su “Avvia il mio archivio”, è sufficiente digitare la password dell’account, cliccare su “Invio” e su “Avvia il mio archivio” e infine dare l’ok. Così, si riceverà nella propria casella di posta elettronica un messaggio che conterrà al proprio interno un link su cui cliccare per eseguire il download dei dati e delle chat.