Come fare soldi con Facebook: la guida definitiva

Sharing is caring!

facebook-fan-pagesFare soldi con Facebook è possibile, ma di sicuro è fondamentale poter contare su una pagina con un numero piuttosto elevato di Like e di utenti attivi: occorre sottolineare, però, che non si può guadagnare con i profili personali. Insomma, chi è intenzionato ad aumentare le proprie entrate grazie al social network di Mark Zuckerberg non può fare a meno di creare una pagina.

Nel caso in cui si sia titolari di un e-commerce o di un negozio fisico, può essere un’idea intelligente quella di sfruttare Facebook come un vero e proprio canale per la vendita degli articoli. Uno strumento utile, in questi casi, è quello rappresentato da Blomming, che può essere integrato senza difficoltà in qualunque tipo di pagina e permette agli utenti di fare shopping direttamente sul social. Blomming ha costi differenti a seconda dei piani per i quali si opta, ma è gratuito per i primi quindici giorni: vale la pena di metterlo alla prova per verificare se sia adatto o meno alle esigenze che si desidera soddisfare.

Su Facebook, inoltre, si possono fare soldi grazie ai programmi di affiliazione: basti pensare ad Amazon, che offre l’opportunità di realizzare dei link sponsorizzati a partire dai quali gli internauti possono fare acquisti senza sovrapprezzi. In sostanza, si beneficia di commissioni piuttosto consistenti, comprese tra il 5 e il 12% (la percentuale varia in funzione della tipologia di articolo). Tutti coloro che hanno un account sullo store online possono creare i link sponsorizzati. La stessa cosa avviene anche con gli store digitali di Apple, e cioè con App Store, con iBooks Store e con iTunes Store. Chiunque abbia un ID Apple può sottoscrivere il programma di affiliazione di iTunes, per poi pubblicare contenuti che gli consentano di guadagnare sul proprio profilo o sulla propria pagina Facebook. Chiaramente, è opportuno adottare la massima cautela e non esagerare con il numero di link sponsorizzati postati, o si corre il rischio di perdere i Like di utenti propensi a stancarsi facilmente dei troppi contenuti pubblicitari in mostra.